Molo di Boston

BOSTON COSA VEDERE E DOVE ANDARE

Boston cosa vedere, dove andare, cosa fare, visita e itinerario del viaggio on the road nel New England.

comincia il viaggio New York!!

comincia il viaggio New England!!

 

Dopo aver percorso il Freedom Trail,  siamo tornati sui nostri passi passando di nuovo per il North End.

QUARTIERE ITALIANO

Agli inizi del 1900, in seguito all’abbandono delle abitazioni da parte degli Ebrei, qui si stabilirono numerosi italiani che aprirono ristoranti e attività commerciali. I due famosi anarchici e attivisti Sacco e Vanzetti, vissero proprio in questo quartiere prima di essere condannati a morte.

ACQUARIO DI BOSTON

Il grande acquario di Boston si trova nella zona dei moli e presenta all’interno vari ambienti che ricreano i diversi habitat marini del mondo.

Particolare è la colonna centrale in vetro che permette di osservare i vari i pesci e le piante che cambiano in base alle diverse profondità marine.

Accanto si trova  uno dei cinema 3D più grandi del New England che proietta filmati sulla natura e gli oceani.

Moli a Boston
Moli a Boston

ISOLE DELLA BAIA DI BOSTON

Se si vuole fare un giro con la barca nella baia, è possibile partecipare a delle escursioni e ammirare le numerose isole che compongono l’arcipelago.

Le 34 isole della baia di Boston fanno parte di un parco nazionale. Delle crociere con i  traghetti, che partono dal molo nord del porto della città,  vicino all’acquario, danno la possibilità di visitare 8 di queste isole, con diversi itinerari  dalla durata variabile.

Le isole che costituiscono un’attrazione turistica sono:

  • Castle island, in realtà collegata alla terraferma con una striscia di terra, è occupata da un forte militare il cui nucleo originale risale al 1634. In seguito, ulteriori rimaneggiamenti lo hanno trasformato nella sua forma pentagonale attuale.
  • Deer island, sulla quale vennero abbandonati 500 indiani nativi nel 1675, e che qui morirono di fame e freddo. Oggi è ancora un luogo dove i nativi americani vengono a commemorare la tragedia. L’isola è stata anche il luogo di sbarco degli Irlandesi che scappavano dalla povertà nella loro madrepatria.
  • Peddocks island presenta diversi ambienti naturali, come stagni e foreste costiere dove sentieri conducono ai vari punti panoramici. Si possono vedere i resti di un villaggio e del forte Andrews che ha avuto il compito di proteggere la baia dai primi anni del 1900 fino alla seconda guerra mondiale.
  • George island occupata quasi totalmente da un grande forte di forma pentagonale, è stato utilizzato soprattutto durante la guerra civile americana. Attualmente vi si trova il visitor center del parco nazionale ed è possibile visitarlo e salire sui camminamenti e i bastioni.
  • Little Brewster Island sulla quale si trova il faro più longevo della baia di Boston, acceso per la prima volta nel 1714.

Si può inoltre effettuare delle escursioni nella baia con dei mezzi anfibi della Boston Duck Tours.

Si tratta di particolari imbarcazioni, della seconda guerra mondiale, dotate di ruote, che prima di entrare in acqua portano i turisti a fare un giro per le strade di Boston.

BOSTON TEA PARTY SHIPS

Questo è un museo interattivo,  con attori in costume e riproduzioni in scala delle navi dove vengono rappresentati i fatti che portarono all’indipendenza americana. Si partecipa a dei tour guidati di un’ora e si viene catapultati nell’epoca dei primi coloni.

ESPLANADE

Questa area verde è un parco lungo quasi cinque km e si trova lungo il fiume Charles. Dove un tempo c’erano delle paludi, oggi è possibile fare belle passeggiate nella natura.

Spettacolare è in primavera quando gli alberi sono in fiore e in autunno quando le foglie sono gialle e rosse e danno l’idea di cosa sia il foliage nel New England.

Nel parco ci sono diverse statue, particolare è quella di Arthur Fiedler che è formata da tanti strati di  alluminio.  Egli fu il primo direttore dell’orchestra che si è esibita sul palco dell’Hatch Shell, una struttura  a forma di conchiglia che si trova nell’Esplanade Park.

Ogni anno nella bella stagioni vi si tengono concerti  ed è un luogo dove la gente piace andare la sera magari sdraiandosi sull’erba e ascoltare musica dal vivo di vari generi.

Dai moli in legno è  possibile prendere lezioni di vela e kajaking e esplorare le rive del fiume.

Due musei molto interessanti su questa parte del fiume sono:

MUSEUM OF FINE ARTS

Il Boston museum of fine arts, è uno dei più grandi d’America e si trova fuori dal centro storico di Boston.

La sua facciata è in stile neoclassica con colonne e scalinate. All’interno una grande rotonda conduce alle varie gallerie con le collezioni d’arte  americana, egizia, moderna, europea e giapponese.

Particolare è il suo  bellissimo giardino contemplativo giapponese.

ISABELA STEWART GARDNER MUSEUM

Il museo espone una raccolta di opere d’arte, perlopiù europee e asiatiche, realizzata della filantropa Isabela Stewart Gardner. Appassionata dell’architettura europea, si fece costruire a Boston, nei primi anni del 1900, un palazzo in stile veneziano.

Bello e scenografico è il giardino racchiuso nella corte coperta dove sono sparse sculture e opere. Una nuova ala moderna, negli ultimi anni, è stata aggiunta su disegno di Renzo Piano per poter esporre le vaste collezioni che non hanno trovato posto nell’edificio principale.

FENWAY PARK

Questo è lo stadio più piccolo e vecchio degli Stati Uniti. Ospita la squadra di baseball dei Boston Red Socks.

NEWBURY STREET

La strada più trendy per lo shopping a Boston è proprio la Newbury Street che si trova nel quartiere di Back Bay. Case a schiera vittoriane in mattoni rossi lo rendono particolarmente affascinante e la vasta scelta di ristoranti, negozi alla moda e gallerie d’arte attraggono ancor più i visitatori.

PRUDENTIAL CENTER

Alle spalle del quartiere di Back Bay si trova un gruppo di grattacieli. Sebbene il John Hancock Tower sia il palazzo più alto di Boston, per poter salire e ammirare il panorama bisogna andare sul Prudential Center, dove al 50° piano, si trova lo Skywalk Observatory.

Se si vuole risparmiare il prezzo del biglietto, è possibile invece salire al Top of the Hub del 52° sempre nello stesso edificio.  In questo caso ci si può rilassare sorseggiando un cocktail mentre si guarda Boston in tutta la sua immensità.

A piano terra si trova invece un grande centro commericiale con un lungo viale coperto da una vetrata, adibito anche a giardino d’inverno.

JOHN F. KENNEDY LIBRARY

Questa grande biblioteca è dedicata a John F.Kennedy e si trova nel quartiere di Dorchester, a sud del centro di Boston.

L’edificio avveniristico è stato progettato dall’architetto di origini cinesi Pei, lo stesso che ha progettato la piramide di vetro del Louvre.

Oltre a raccogliere migliaia di fotografie e filmati dai primi del Novecento fino agli anni Novanta, ospita anche un museo sul periodo della presidenza di Kennedy.

All’interno è possibile vedere riproduzioni delle sale della Casa Bianca del periodo in cui Kennedy vi era insediato, i suoi oggetti personali e familiari, vestiti dell’epoca, tutto disposto cronologicamente per entrare ancor più nella storia del 35° Presidente americano.

All’esterno, in un certo periodo dell’anno, viene esposta anche la barca a vela privata, la Victuva, che gli era stata regalata dai genitori quando era ancora bambino.

John Kennedy era nato nel 1917 a Brookline, un quartiere periferico di Boston. Oggi la sua casa natale è diventata un museo, e sempre nello stesso quartiere si trovano  la scuola primaria e la chiesa dove è stato battezzato, diventate altrettante delle mete turistiche.

Kennedy frequentò la Harvard University, e attualmente è possibile partecipare a  visite guidate per scoprire altre storie sulla sua vita e i suoi anni di studio.

UNIVERSITA’ DI BOSTON

Il Massachusetts vanta oltre 50 fra scuole superiori e università. Le più importanti e famose sono si trovano a Cambridge, una cittadina sull’altra sponda del fiume Charles, di fronte a Boston:

  • La Boston University che è la quarta università degli Stati Uniti per importanza con oltre migliaia di studenti.
  • Harvard University, una delle più antiche e prestigiose università americane. Ben otto presidenti americani e 75 premi novel si sono laureati qui. Harvard vanta anche diverse raccolte e collezioni d’arte. I suoi musei sono il Fogg Art Museum sull’arte dal Medioevo ai giorni nostri, il Museo di Storia Naturale e il Peabody Museum che si occupa di archeologia e etnologia.

Anche la sua biblioteca detiene il record mondiale per essere fra le più grandi. La sua architettura è caratterizzata da edifici in mattoni rossi e finestre in legno bianche.

Si può girovagare per il campus e assaporare l’atmosfera che vi si respira e magari immaginarsi di essere in una di quelle scene dei film che molto spesso sono stati ambientati qui.

  • MIT o Massachusetts Institute of Technologies conosciuto in tutto il mondo per le scoperte scientifiche e tecnologiche che sono state fatte nei suoi laboratori scolastici.

Il Progetto Operncourse Ware inoltre da la possibilità di visionare online materiali didattici utilizzati durante i corsi universitari, il tutto gratuitamente.

In questa università è stato ambietato il film “Will Hunting- Genio ribelle” con Robin Williams e Matt Damon.

Dopo un giro veloce nei campus universitari abbiamo salutato Boston e ripreso il nostro viaggio on the road.

 

continua il viaggio!!

 

 

 

 

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

error: Content is protected !!