kanchanaburi cascate parco nazionale

DAMNOEN SADUAK COSA VEDERE ERAWAN P.


Damnoen Saduak, Erawan National Park, Kanchanaburi, guida e consigli su cosa vedere, cosa fare, dove andare, itinerario di viaggio on the road in Thailandia…

COMINCIA IL VIAGGIO!

gallery Thailandia!!

MERCATI GALLEGGIANTI DI BANGKOK

MARTEDI’ 19 FEBBRAIO    340 KM   

Prima destinazione, lasciata Cha Am, sono i mercati galleggianti di Damnoen Saduak molto popolare e affollato se si arriva in determinati orari ecco il motivo per cui ci siamo recati prestissimo…essendo a due ore circa da Bangkok molti ci arrivano con i tour organizzati e quindi tutti assieme…

Abbiamo potuto vederlo senza la ressa di gente con calma e assaporando qualche specialità cucinata direttamente sulle barchette che sfrecciavano nel canale.

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Il Canale è stato costruito nel tempo per irrigare i campi dell’entroterra poi man mano è diventato famoso per il mercato colorato che comunque non è solo per i turisti ma anche per i thailandesi stessi.

Vi si vende di tutto, dalla frutta e verdura, carne pesce, cibi cotti, abbigliamento e oggetti. Naturalmente è possibile effettuare anche dei  giri nei canali con le barche tipiche.

VERSO IL MYANMAR

Dirigendoci verso il confine con il Myanmar abbiamo visitato i due templi di    Wat Tham Sua e Wat Tham Khao Noi raggiungibili con una lunghissima scalinata colorata e  con stili differenti. Dalla cima la visuale sulle risaie era strabiliante.

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Questa zona della Thailandia è meno battuta dai turisti ma molto suggestiva con montagne, foreste e fiumi…

KANCHANABURI

La città di Kanchanaburi è famosa soprattutto per il ponte sul fiume Kwai dal quale deriva il nome dell’omonimo film storico ambientato nella seconda guerra mondiale, quando i giapponesi presero prigionieri alleati e gente del posto e  nel quale si narrano le estreme condizioni di vita per la sua costruzione.

 

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Il ponte originale è stato bombardato dagli americani in seguito è stato ricostruito ed è ancora oggi possibile fare l’esperienza di un viaggio in treno passando sopra viadotti in legno e gole strettissime da qui il nome Treno della Morte.

Caratteristiche sono anche le case galleggianti e in una struttura simile abbiamo pernottato, in mezzo alla vegetazione con passerelle per attraversare i canali.

PARCO NAZIONALE DI ERAWAN

Sistemate le valigie ci siamo però rimessi in viaggio per raggiungere il parco nazionale di Erawan ancora più vicino al confine con il Myanmar.

Questo parco è famoso per le sue cascate di acqua smeraldina una più spettacolare dell’altra, tanto da apparire in una banconota nazionale thailandese.  

 

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Sono sette cascate con vari salti immerse nella natura .Bellissime passeggiate anche di vari km all’interno della foresta conducono ai vari punti scenografici.

Ovunque è possibile fare il bagno e moltissimi sono i turisti. Sandro e i bambini non ci hanno pensato un momento a buttarsi in acqua io ho desistito quando ho visto degli enormi pescioni…noi comunque non siamo riusciti ad arrivare fino alla settima cascata, il percorso era troppo lungo e faticoso…

Prima di tornare a Kanchanaburi siamo andati a vedere una delle principali centrali idroelettriche thailandesi in mezzo alle montagne in prossimità del Myanmar.

 

 

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

PONTE SUL FIUME KWAI

A Kanchanaburi è stato molto suggestivo vedere il ponte sul fiume Kwai illuminato di notte prima di raggiungere la zona centrale dove si concentrano i ristoranti e locali.

 

kanchanaburi zuppa a cena
kanchanaburi zuppa a cena

 

CONTINUA IL VIAGGIO!

gallery Thailandia!!

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!