Red Rock Amphitheater Denver

DENVER RED ROCK AMPHITHEATER COSA VEDERE

Denver e Red Rock Amphitheater, cosa vedere, cosa fare e dove andare in questo itinerario di viaggio on the road.

INIZIO ITINERARIO

gallery Denver e Colorado!!

DENVER-CHADRON 582 KM

DOMENICA 24 AGOSTO

Dopo un meritato riposo e riprese le forze per il lungo volo del giorno precedente,  alle otto eravamo già tutti in piedi pronti per iniziare la nuova avventura negli States partendo dal Colorado. 

Sebbene fossimo già nel west degli Stati Uniti, stavolta ho voluto partire  più dall’interno intendendo raggiungere zone che con il classico giro non si riescono a coprire in15 giorni: ecco il motivo per cui ho scelto Denver in Colorado come punto di partenza…

NOLEGGIO A DENVER

Dopo aver impostato il navigatore dell’auto, che inizialmente è stato un po’ macchinoso da comprendere, finalmente ci siamo mossi dal parcheggio.

Anche Sandro, prima di immettersi nel traffico ha preferito fare un’ulteriore prova con la macchina e controllare tutti pulsanti e leve che c’erano per farla funzionare a regola d’arte… In pochi minuti siamo arrivati nella downtown di Denver.

Essendo domenica mattina, c’era veramente poco traffico e movimento così come primo impatto non è stato scioccante…certo occorreva abituarsi ai semafori che si trovavano sull’altra parte dell’incrocio. Per il resto era tutto ok…

DENVER “ONE MILE CITY”

Denver è la capitale del Colorado, che come il Wyoming, ha la forma rettangolare e i confini si trovano esattamenti sui meridiani e i paralleri. 

Il Colorado prende il nome dal fiume Colorado, le cui acque si colorano di rosso con i detriti delle montagne che attraversano.

Ma Denver è chiamata anche “città miglio” perché si trova a 1600 metri di altitudine. La città ha una pianta a scacchiera e la downtown in realtà non è molto estesa, ma molti sono i suoi quartieri dagli stili più variegati, dalle case vittoriane in mattoni e ferro ai grattacieli scintillanti.

denver baseball stadium
denver baseball's statue
denver breakfast restaurant
denver downtown
denver streets
denver capitol hill
denver capitol hill
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

CENTRO STORICO DI DENVER

Arrivando vicino alla downtown, abbiamo costeggiato il Coors Field, lo stadio di baseball, e con questo abbiamo trovato conferma di essere negli Stati Uniti.

UNION STATION

Proseguendo, siamo giunti davanti alla Union Station, la storica stazione ferroviaria, che ha mantenuto la sua atmosfera retrò, nonostante recenti ristrutturazioni.

La sua insegna luminosa la rende ancora ancora molto pittoresca. All’interno, attorno alla grande hall tutta bianca, si trova una vasta scelta di ristoranti, negozi e bar che attraggono non solo i viaggiatori ma anche la gente del posto.

Oltre alla Cooper Lounge, un’elegante sala con arredi vintage, vi si trova il Crawfort Hotel anch’esso lussuoso e ricco di charme.  

La Union station è stata costruita nel 1880, quando faceva parte della linea ferroviaria che raggiungeva la west coast e si trova esattamente sul 105° meridiano.

16TH STREET E LARIMER SQUARE

Proprio di fronte alla stazione, comincia la 16th street, la zona pedonale che attraversa il nucleo storico fino ad arrivare nella downtown.  Questa strada fiancheggiata da case vittoriane con mattoni a vista, costituisce un grande polo di attrazione grazie a boutique e ristoranti.

La Larimer square, nella stessa zona  è proprio il fulcro dei divertimenti e ristoranti rinomati e molte birrerie.

A settembre qui si celebra una famosa festa della birra, questo perchè nei dintorni ci sono un sacco di birrifici rinomati.

COLAZIONE AMERICANA

Il clima era perfetto e il sole splendeva e si sentiva proprio di essere in una domenica mattina con la gente che faceva jogging o passeggiava.

Parcheggiato l’auto, sulla 16th street, siamo andati in cerca di un locale tipico americano per fare colazione una colazione nel puro stile americano.

Waffles da irrorare con sciroppo d’acero, pancakes con marmellata di mirtilli e panna, e french toast da cospargere di marmellata il tutto con cioccolata da bere e spremute d’arancia.

Alla fine il conto è stato di circa 40 dollari comprese le mance al cambio circa 33 euro…considerato che quello sarebbe stato anche il pranzo niente male….

Abbiamo percorso la via commerciale di Denver, in mezzo ai grattacieli scintillanti arrivando fino alla zona del Campidoglio e i parchi pubblici.

DOWNTOWN DENVER

Il campidoglio è l’edificio che ospita il governo del Colorado. Le sue forme sono simili a quelle del Campidoglio di Washington,  ma con una cupola dorata, che in questo caso simboleggia la corsa all’oro.

Entrando all’interno dell’edificio, si è subito circondati dal marmo rosa, e rifiniture dorate. La bellissima cupola è visibile dalla grande hall affrescata con immagini dei primi pionieri e dei nativi americani, mentre al secondo piano si possono osservare i ritratti dei presidenti.

STORIA DI DENVER

Denver è sorta come città di frontiera, direttamente sulla rotta delle carovane che, nel 1800, si dirigevano verso le montagne rocciose e la west coast con l’intento di arricchirsi grazie all’oro.

A quel tempo offriva tutto ciò che poteva servire ai minatori di passaggio, soprattutto alberghi e case da gioco. Poi in seguito si svilupparono commerci di bestiame e altre attività per coloro che decisero di sistemarsi in pianta stabile.

Ancora oggi Denver ricopre un ruolo strategico trovandosi al centro degli Stati Uniti. Per questo fra le sue principali attività economiche, rientra quella dello smistamento di beni e servizi. gioca un ruolo importatne

Giocano un ruolo importante e strategico anche il settore aerospaziale e della difesa, con la base della U.S. Air Force a Colorado Springs costituiscono. Un’alta percentuale di lavoratori è inoltre occupata negli uffici governativi, molto numerosi in questa zona.

CIVIC CENTER

Arrivati al Civic Center park, un grande parco cittadino, abbiamo notato che c’erano gruppi di ragazzi che stavano organizzando delle gare sportive per cui la zona era molto affollata con chioschi e attrazioni.

Il parco è molto bello da visitare, con statue, fontane, monumenti e un anfiteatro dove si tengono concerti e spettacoli.

Attorno ad esso, oltre al Campidoglio, si trovano la grande Public Library e il Municipio della città, la Corte Suprema e altri edifici amministrativi.

Ma soprattutto il museo di arte moderna, dove ci siamo subito diretti, anche nella speranza di trovare un po’ di refrigerio…viste le temperature che erano salite quasi a trenta gradi nell’arco di poche ore.

 

denver museum of modern art
denver museum of modern art
denver museum of modern art 3
denver museum of modern art
denver museum of modern art
denver museum of modern art
patchwork pannello museo di denver
denver museum of modern art
denver museum of modern art
denver museum of modern art
denver museum of modern art
denver of modern art
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

 

DENVER ART MUSEUM

Il museo di arte moderna  ospitato in un edificio ultramoderno, è stato progettato da Daniel Libeskind e presenta ben 24 facciate e sette piani di esposizioni.

Le sue forme geometriche sono rivestite con pannelli di titanio e si ispirano ai picchi delle montagne rocciose, visibili in lontananza.

Questa struttura all’avanguardia è stata aggiunta al precedente museo disegnato da Gio’ Ponti con il quale è collegato da un ponte in vetro e acciaio.

Fra le diverse sezioni artistiche quella dei nativi americani merita certamente una visita, anche in previsione del viaggio che si intende fare a queste latitudini.

 

denver downtown
denver downtorn
denver convention center
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

CONVENTION CENTER DI DENVERI

La stanchezza per il jet- leg cominciava a tornare alla carica, abbiamo comunque camminato un sacco per arrivare fino al Convention Center, il grande centro congressi polifunzionale di Denver.

Volevamo vedere l’enorme orso blu, situato sul marciapiede ma appoggiato alla vetrata di questo grande edificio, molto divertente soprattutto per i bambini…

Questa opera, alta 12 metri, si chiama “I see what you mean“, data la posizione dell’orso che cerca di capire cosa stia succedento all’interno del centro congressi.

Lì una signora mi ha informata che il Red Rock Amphitheater, che avevo intenzione di andare a vedere, fuori Denver, il pomeriggio non era accessibile. perché stavano organizzando concerti.

Siccome finchè non vedo non ci credo ci siamo andati lo stesso..e sorpresa …era aperto..no comment…

RED ROCK AMPHITHEATER

Il Red Rock Amphitheater è una struttura di roccia a 25 km a ovest di Denver. Si tratta di un enorme anfiteatro scavato nella roccia dove  si tengono concerti sotto le stelle.

Questo grande disco di roccia rossa inclinato e affiancato da due colonne rocciose che può ospitare 9500 persone. Grandi concerti memorabili di star internazionali si sono tenuti qui nel corso degli anni.

denver red rock amphitheater
denver red rocks amphitheater
denver red rock amphitheater
denver red rock amphitheater
denver red rocks amphitheater
denver red rocks amphitheater
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

 

Dopo averlo visitato e fotografato da ogni angolo ci siamo messi nuovamente on the road stanchi e accaldati.

colorado road
verso il south dakota

La meta era Chadron in Nebraska lì si trovava il nostro motel prenotato on line…bisognava fare però 500 km prima di raggiungerlo…quindi abbiamo guidato dalle tre alle otto di sera giusto all’ora del tramonto altrimenti sarebbe stato stressante e non avremmo potuto ammirare il panorama solitario e selvaggio di queste terre.

nebraska state
stato del Nebraska

Soltanto uscendo da Denver abbiamo trovato traffico poi  un cielo infinito  punteggiato da nuvole dalle mille forme ci ha portato a destinazione.

Anche le formazioni rocciose erano incredibili ma soprattutto le enormi distese di campi e vegetazione che con il loro paesaggio rilassante ha portato i bambini ad appisolarsi.

Nebraska state
praterie in Nebraska

Anche qui con il Motel 6 non ci sono stati disguidi ed era più carino del precedente, sembrava di una categoria superiore. I due letti doppi erano ancora più grandi quindi King size. Per prima cosa abbiamo sistemato i bagagli in camera poi siamo andati in cerca della steakhouse per sandro che se l’era proprio meritata visto tutti i km già macinati.

nebraska state
ristorante americano

 

I bambini nonostante le squisitezze hanno fatto i capricci per mangiare ma quando siamo tornati in motel non ci hanno pensato due volte a tuffarsi nella piscina riscaldata che era aperta fino alle dieci. La prima giornata del nostro viaggio americano è terminata e ogni aspettativa è stata soddisfatta…

 

 

CONTINUA IL VIAGGIO!

INIZIO VIAGGIO

gallery Denver e Colorado!!

 

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

error: Content is protected !!