Lands End San Francisco

LANDS END SAN FRANCISCO COSA VEDERE

Lands Ends, Sutro Baths, Cliff House, sentieri e punti panoramici, il Legion of Honor Palace e memoriali nel Lincoln Park, cosa vedere dove andare, cosa fare…

comincia il viaggio Stati Uniti Occidentali!!

Stati Uniti Occidentali gallery!!

Proseguendo oltre la Ocean Beach, sempre sulla 49-mile scenic drive e visitato il Lake Merced e lo zoo di San Francisco, siamo giunti a Lands End.

La parte più occidentale di San Francisco, Lands End, è caratterizzata da un aspetto selvaggio con scogliere scoscese, foreste spazzate dal vento, piccole spiaggette solitarie e onde impetuose.

LANDS END LA STORIA

Nonostante l’asprezza del territorio, fin dal passato, questa area è stata abitata. I primi ad insediarsi furono gli indiani, che basarono la loro alimentazione sui crostacei, uccelli e mammiferi marini. A riprova di ciò sono stati rinvenuti dei tumili indiani che contenevano ancora ossa, conchiglie e semi.

Quando arrivarono gli spagnoli, nel 1776, costrinsero gli indiani a trasferirsi nella Mission Dolores dei padri francescani, per la loro indottrinatura.

Lands Ends inizialmente fu chiamato dagli spagnoli “Point Lobos” per la nutrita colonia di leoni marini che producevano urli e schiamazzi tali da sembrare gli ullulati dei lupi. Ancora oggi uno dei punti panoramici si chiama con tale nome.

NATURA DELLA LANDS END

Lands Ends è da sempre un luogo pericoloso, a causa della sua costa rocciosa e frastagliata, le rocce affioranti dall’acqua e le forti correnti marine.

Lands End San Francisco
Lands End San Francisco

La nebbia, che affligge la costa per gran parte dell’anno, contribuisce a rendere ancora più misterioso e insidioso l’ambiente.

NAUFRAGI A LANDS END

Molte sono le navi e le imbarcazioni, che nel corso dei decenni, sono affondate con l’intento di entrare nella baia di San Francisco.

Uno degli incidenti più cruenti accadde nel 1901, proprio davanti a Lands End, quando la “City of Rio de Janeiro” affondò uccidendo oltre 120 persone.

A riprova del fatto, sulla vicina spiaggia di Ocean Beach, con la bassa marea, affiorano ancora i resti del King Philip, un veliero che si infranse sulle rocce nel 1878.

I PRIMI RESIDENTI DI LANDS END

Con la corsa all’oro in California, iniziata nel 1848, Lands Ends divenne una meta vacanziera prediletta dai nuovi ricchi, che la raggiungevano con le loro carrozze per trascorrere le domeniche in un ambiente selvaggio.

In origine Lands Ends era un luogo praticamente deserto con dune e colline rocciose, caratterizzata da una bassa vegetazione e pochissimi alberi.

La situazione cambiò all’inizio del 1933, quando la città di San Francisco decise di piantare centinaia di cipressi di Monterey, per abbellire la zona, creando una rigogliosa foresta.

Grazie alle sue spettacolari vedute, Lands End è oggi una delle principali mete dei turisti e non solo, date le numerose attrazioni naturali e le molte attività all’aperto che si possono praticare.

CLIFF HOUSE SULLA LANDS END

Al termine della Ocean Beach, si trova la Cliff House, un edificio arroccato sulla scogliera e a picco sull’oceano Pacifico. Attualmente ospita un ristorante, ma la sua storia è cominciata molto tempo prima.

La costruzione originale risale al 1858, quando un imprenditore edificò la prima Cliff House, con il legname ricavato dal naufragio di una nave affondata proprio davanti alle Seal Rocks.

La Cliff House, a quel tempo, era molto lontana dal centro di San Francisco ed era un luogo “esotico” da raggiungere a cavallo.

Solamente con la successiva costruzione della Point Lobos road, la Cliff House divenne una popolare meta della domenica, raggiungibile con le carrozze e in seguito da bus e tram.

Furono tuttavia anche il Golden Gate Park e le Seal Rocks, dove si trovavano i leoni marini, che richiamarono molti visitatori nella Lands End.

ADOLPH SUTRO

Nel 1883, la Cliff House fu acquistata da Adolph Sutro. Egli fu fra l’altro il sindaco di San Francisco, che oltre a possedere molte terre era anche un ricco imprenditore attivo in molti settori, come quello minerario e delle costruzioni.

Adolph Sutro dovette però ricostruire dalle fondamenta la Cliff House, a causa di una violenta esplosione, che bruciò totalmente la residenza.

Ebbe modo così di realizzare un sontuoso castello su sette piani, con un’architettura vittoriana eclettica, tanto che fu sopranominata “Gingerbread Palace“.

Con il terremoto del 1906, la Cliff House collassò, ma la figlia di Sutro decise immediatamente di ricostruire l’edificio con un ristorante nello stile neo-classico.

Con l’acquisto della struttura da parte dei fratelli Whitney, la Cliff House si trasformò in una roadhouse, una specie di autogrill moderno. I Whitney erano i padroni del vicino parco di divertimenti, Playland-at-the-beach, che vantava attrazioni di ogni genere e si estendeva su un vasto appezzamento terriero.

La Cliff House subì ulteriori cambiamenti, fu collegata ad esempio, con una funivia, ai sottostanti Sutro Baths, e una cascata abbelliva l’esterno.

Attualmente è il National Park Service che detiene la proprietà, e all’interno si trovano ancora due ristoranti, un negozio di souvenir e varie attrazioni.

CAMERA OBSCURA DI CLIFF HOUSE

La Camera Obscura, del 1946 è una delle attrazioni, tuttora esistente, della Cliff House. Questo genere di divertimento fu molto in voga a San Francisco, e fin dal 1860 ne venne installata una nei Woodward’s Garden, il primo zoo di San Francisco.

Queste strutture consistevano in una camera buia, nella quale era proiettata un’immagine dei dintorni su una superficie, tramite la luce solare e degli specchi. La Cliff House la sua prima Camera Obscura già nel 1896, ma andò distrutta in un incendio.

SUTRO HEIGHTS

Adolph Sutro, proprietario di gran parte dell’attuale area di Lands End, volle creare anche il Sutro Heights Park, con panorami eccezionali sul Pacifico, il Golden Gate e la Marina.

Il parco era strabiliante, progettato con parterre fioriti, sentieri, boschetti, piante esotiche, piattaforme panoramiche. Statue e strutture dall’architettura greco-romana completavano il favoloso giardino.

SUTRO BATHS

I Sutro Baths furono anche essi fondati da Adolph Sutro, nel 1896. Si trattava di un insieme di piscine coperte, situate in una piccola spiaggetta sotto la Cliff House. Il complesso ospitava 6 vasche riempite con acqua marina, a differenti temperature.

Sutro Baths San Francisco
Sutro Baths San Francisco

All’interno della struttua si trovavano anche scivoli, trampolini e altri divertimenti acquatici, centinaia di spogliatoi, ristoranti, e gallerie con musei, negozi e mostre.

I Sutro Baths divennero in breve tempo molto popolari soprattutto per la comodità di accesso, grazie alla ferrovia, che il fondatore aveva fatto arrivare fin lì, e poi per i prezzi contenuti.

Tutto cambiò quando arrivò la grande depressione e i visitatori calarono. Inizialmente le piscine vennero riconvertite in piste di pattinaggio sul ghiaccio, prima di chiudere definitivamente, ed essere distrutte da un incendio nel 1966.

Attualmente sono visibili solamente le fondamenta adagiate sulle rocce che si possono raggiungere con i sentieri che partono dal parcheggio, e immaginare quello che un tempo esisteva in quel luogo.

PUNTI PANORAMICI DI LANDS END

Per rendere la visita al Lands End completa è possibile recarsi nel vicino visitor center Lands End Lookout. Il centro informativo è utile per ottenere consigli e mappe sui sentieri da percorrere e i luoghi da raggiungere, oltre a ospitare eventi speciali.

LANDS END TRAILS

Sono numerosi i sentieri panoramici che si diramano dal Lands End Trail, il sentiero principale del parco, che inizia dal comodo parcheggio in prossimità del visitor center.

Il primo punto panoramico e il Point Lobos, dal quale ammirare dall’alto il tratto costiero e i Sutro Baths, raggiungibili anche con una scalinata  sul pendio della costa.

Vicino al secondo parcheggio, si trova il memoriale alla USS San Francisco, dedicato a questa nave da guerra della seconda guerra mondiale, nella quale sono morti decine di marinai.

In lontananza, in mezzo al mare è possibile scorgere i resti del Mile Rock Lighthouse, mentre proseguendo il sentiero, che si innerpica in mezzo ai boschi di Cipressi, si raggiunge dapprima la Seal Rock Beach e il Land’s End Eagle Point.

Quest’ultimo è uno dei migliori luoghi dove ammirare l’imponenza del Golden Gate Bridge, specialmente quando sono in corso le spettacolari fioriture sui pendii.

LABIRINTO DI LANDS END

Lungo il Lands End Trail, è possibile raggiungere, su promontorio, lo scenografico labirinto realizzato da Eduardo Aguilera, un artista californiano, nel 2004. Composto da pietre e sassi, segue le linee classiche del Labirinto di Chartres, con i 7 circuiti.

Nonostante i vandali, che lo hanno distrutto varie volte, è stato sempre riscostruito immediatamente dall’artista, anche con l’aiuto di volontari.

Data la sua spettacolare posizione, con vista sul Golden Gate Bridge, è sicuramente un luogo che vale la pena visitare.

LINCOLN PARK

Lincoln Park è una porzione del Lands End, nel quale si trovano il Legion of Honor Palace e vari monumenti commemorativi.

Presidio il parco a San Francisco
Presidio il parco a San Francisco

Fino al 1860, qui si trovava un cimitero che in seguito venne spostato per far spazio a un campo da golf, tuttora esistente e per ampliare la zona del Forte militare Miley.

Il Lincoln Park è anche il punto finale della Lincoln Highway, laprima autostrada che ha attraversato gli Stati Uniti coast-to-coast, passando per 14 stati.

Un cippo commemora tale autostrada ed è posizionato vicino alla piazza della fontana del Palazzo della legione d’onore.

LEGION OF HONOR PALACE

Palazzo della Legione d’Onore, è considerato uno dei più bei musei di San Francisco, con una collezioni d’arte internazionali, e fa parte del Fine Arts Museums of San Francisco.

Il palazzo fu voluto dalla moglie di un ricco imprenditore dello zucchero, e realizzato, nel 1924 in stile classicheggiante, con colonnati e portici, ampi piazzali e scalinate.  Doveva commemorare i soldati morti durante la prima guerra mondiale, ora anche museo d’arte.

L’edificio è una replica di un palazzo costruito durante l’esposizione internazionale di San Francisco del 1915, che a sua volta era la copia del palazzo della Legione d’Onore di Parigi, tuttora esistente.

Le collezioni del museo coprono un periodo storico di 6000 anni, e comprendono sculture dell’antica Grecia, dell’Egitto, di Roma, prestigiose opere europee che rendono il museo una meta imperdibile. Sculture imponenti si trovano anche nelle corti esterne e nei giardini.

IL PALAZZO DELLA LEGIONE D’ONORE AL CINEMA

Facilmente riconoscibile dagli appassionati cinefili, è stato immortalato anche nel famoso film di Alfred Hitchcock “La donna che visse due volte”.

Nella pellicola l’attrice principale, Kim Novak, si reca, salendo le scalinate e passando per le sale, a guardare il quadro di una sua ava, della quale sente di essersi reincarnata… Il quadro tuttavia nella realtà non esiste, ma è stato dipinto espressamente per la pellicola.

MONUMENTI COMMEMORATIVI DEL LINCOLN PARK

Nel parco della Legione d’onore sono posizionati svariati memoriali. L’Holocaust Memorial è il monumento creato nel 1984, da George Segal, un artista americano della pop-art. L’opera in bronzo, dipinta di bianco, rappresenta con corpi di persone in differenti posizioni.

Il Peace Monument è costituito da una pietra sulla quale è incisa con caratteric giapponesi una dedica di pace.

LE SCALINATE IN MOSAICO DI SAN FRANCISCO

San francisco riserva molte sorprese specie dove uno non se le aspetta. Esistono tre lunghe scalinate, che in questi ultimi anni sono state ristrutturate e sono diventate delle vere e proprie attrazioni di San Francisco.

LINCOLN PARK STEPS

Il Lincoln Park Steps si trovano all’incrocio della 32th Avenue e la California Street, proprio alla fine del Lincoln Park.

La scalinata originale risale ai primi anni del 1900, ma a causa del degrado e della sporcizia si è notevolmente rovinata. Un gruppo di persone del quartiere ha deciso quindi di migliorarla e riportarla al suo splendore.

Con l’aiuto di varie associazioni che hanno sponsorizzato il progetto di riqualificazione e di artisti, fra cui Aileen Barr, l’opera è stata inaugurata nel 2015.

Aileen Barr era già esperta con la tecnica del mosaico, nell’abbellimento di numerose opere pubbliche. Ha collaborato infatti anche alle scalinate di 16th Avenue Tiles Steps e agli Hidden Garden Steps.

Il tema adottato per i Lincoln Park Steps doveva richiamare la storia del luogo, per cui l’artista adottò lo stile della Beaux Arts con piante e fiori stilizzati.

Non c’è niente di meglio che terminare la visita del Lincoln Park e del Lands Ends con la discesa di questa meravigliosa gradinata…

16TH AVENUE TILES STEPS

La scalinata che si trova tra la Moraga Street e la 15th e 16th avenue, è frutto della collaborazione dei residenti del quartiere di Golden Gate Heights e di alcuni artisti, al fine di abbellire e rivitalizzare la zona richiamando turisti e visitatori.

Il progetto della scalinata ha avuto inizio nel 2003 ed è stato inaugurato nel 2005, alla presenza del sindaco di Caltagirone. L’opera è composta da 163 gradini decorati con mosaici in ceramica, che rappresentano le profondità marine e il cielo con il sole e le stelle.

Alcuni mosaici hanno le forme di animali, conchiglie e stelle, e sono state personalizzate con i nomi delle persone che le hanno direttamente sponsorizzate, per il resto il progetto è stato supportato da una raccolta fondi.

Sul pendio della collina è stato creato inoltre un giardino con specie californiane, fra cui una bella collezione di piante grasse.

HIDDEN GARDEN STEPS

A cinque minuti di camminata dal 16th Avenue Tiles Steps si trovano gli Hidden Garden Steps esattamente sulla 16th avenue tra Kirkham e Lawton Streets.

Lo scopo del progetto, come il precedente, era bonificare un luogo lasciato a se’ stesso con graffiti e immondizia sparsa ovunque.

La collaborazione di artisti e varie organizzazioni del quartiere, ha reso possibile questa creazione artistica divenuta in breve tempo un’altra attrazione della città.

Gli Hidden Garden Steps sono 148 scalini decorati con mosaici. Partendo dalla cima della scalinata si incontrano varie composizioni che rappresentano insetti e fiori colorati molto dettagliati. Molte piastrelle portano i nomi di coloro che le hanno sponsorizzate.

continua il viaggio Stati Uniti Occidentali!!

gallery Stati Uniti Occidentali!!

San Francisco!!

Stati Uniti Orientali!!

New York!!

New England!!

 

 

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!