Las Vegas cosa fare e dove andare

LAS VEGAS DOVE ANDARE E COSA FARE

Las Vegas Nevada, cosa fare, cosa vedere, dove andare la strip, gli hotel casino’, shopping center, attrazioni…tutto in questo itinerario di viaggio on the road negli Stati Uniti Occidentali…

INIZIO VIAGGIO

gallery Las Vegas!!

ARRIVO A LAS VEGAS

Lasciato il Grand Canyon e le magagne del viaggio, le mille luci dei casino’ di Las Vegas ci aspettavano e il tempo incalzava!

Nonostante avessimo tenuto a bada l’agitazione per gli ultimi avvenimenti nel subconscio sapevamo che il problema della patente rimaneva…senza contare che avevamo realizzato che c’era il dilemma dell’hotel anche a Las Vegas

Se avessero controllato anche lì la disponibilità economica sulla nostra carta di debito e verificato che non c’erano soldi, rischiavamo non trovare di nuovo la camera prenotata….e saremmo andati incontro ad altre seccature…e perdite di tempo.

Abbiamo cercato di essere positivi per l’ennesima volta… pensando che il problema si è verificato perchè era sabato sera e quindi la richiesta di camere era forte….ma il dubbio restava…

HOTEL EXCALIBUR LAS VEGAS

Finalmente anche a Las Vegas siamo arrivati senza intoppi tenendo a bada la velocità. Volevamo trattarci bene e sapevamo, essendoci già stati, che c’era la possibilità di alloggiare in camere lussuose senza spendere cifre spropositate…

Excalibur Casino' Las Vegas
Excalibur Casino’ Las Vegas

Cercando in anticipo su internet d’altronde ciò è stato facile…con tutta la miriade di possibilità che la città offre ho prenotato per due notti all’Hotel Excalibur uno dei pochi della Strip che aveva una enorme piscina all’aperto adatta ai bambini.

L’hotel stesso si presenta come un castello incantato con le sue torri appuntite colorate…. Il parcheggio a dire il vero è stato difficoltoso perché era all’aperto.

Siccome non volevamo perdere tempo, per avere la certezza che la camera fosse ancora prenotata, sono scesa solo io con i documenti e la prenotazione….

Quando sono entrata nell’enorme hotel sono andata in cerca della reception che come tutti i grandi alberghi di Las Vegas si perde in mezzo alle sale di slot machines, centri commerciali e altro…

Mi sono resa conto di essere arrivata alla reception, quando ho visto delle lunghissime code di persone davanti ai vari check in…

Con calma e trattenendo l’ansia, finalmente sono arrivata davanti allo sportello, ho mostrato la prenotazione e l’addetta dopo vari controlli mi ha confermato la camera…..

Finalmente ho potuto tirare un sospiro di sollievo, dopo due giorni di stress e pensieri  negativi potevamo rilassarci e goderci Las Vegas.

Non dovevamo toccare la macchina per due giorni e per Sandro già significava molto….dopo migliaia di km avevamo bisogno di depurarci e rallentare….anche se era pur vero che eravamo a Las Vegas la città che non dorme mai….

Con le ali ai piedi sono tornata in parcheggio dove Sandro e i bambini stavano ancora cercando un posto…certo che un mega albergo così che non avesse un parcheggio più ampio e comodo era incredibile…ma ormai non aveva importanza.

Anche la macchina si sarebbe riposata per un paio di giorni….in fin dei conti doveva portarci a destinazione senza altri intoppi….

Presso possesso della camera, veramente spaziosa e pulita, ci siamo tranquillizzati…Era proprio quello che ci serviva…con calma abbiamo aperto le valigie ci siamo rilassati….ma a un certo punto …cosa noto?

HOTEL E MOTEL AMERICANI

Un quadro… Raffigurava una scena medievale con cavalieri addobbati e sullo sfondo un castello….era lo stesso preciso quadro…della sera precedente…nel motel  con il topo….me lo ricordo benissimo….era proprio uguale…mi sembrava di essere in un telefilm della serie Ai confini della realtà….da mettere i brividi….

In realtà gli alberghi e i motel in America, nonostante siano di diverse categorie, alla fine hanno la stessa disposizione dei mobili, del bagno, e gli addobbi…certo, nel nostro caso, era un bella (o brutta) coincidenza….

Comunque eravamo stanchi e volevamo prendercela con calma…i bambini si sono messi a vedere la tv….fuori dalla nostra finestra avevamo Luxor un altro grande hotel casino’…La nostra camera era la 5115 torre 1 quindi era proprio un grande albergo come tutti quelli della strip…sicuramente non avevano controllato la disponibilità sulla nostra carta di debito visto che se non ci fossimo presentati i clienti e le camere non mancavano…

NEVADA

Ci trovavamo nel Nevada, sopranominato lo stato d’argento… ognuno dei cinquanta stati americani ha un sopranome che si ritrova spesso sulle targhe automobilistiche, accompagnato da un simbolo.

Il nome Nevada deriva dalla catena montuosa della Sierra Nevada  ossia montagne innevate, sebbene sia perlopiù desertico. 

GIOCO D’AZZARDO

Lo stato è famoso per le sue leggi libertarie come la legalizzazione del gioco d’azzardo e i matrimoni lampo. Sebbene il turismo sia una fonte di occupazione,la principale risorsa economica si basa sull’estrazione di minerali, primo fra tutti l’oro.

Las Vegas è la sua capitale del divertimento, ma non capitale del Nevada, visto chè è Carson City, vicino a Reno, anch’essa piena di casino’, ma più  contenuta.

A proposito di Casino’, l’accesso ai minori è consentito, visto che spesso si tratta di alberghi. Ovviamente non possono avvicinarsi alle slot machines o mettersi a guardare la gente che gioca, per questo motivo ci sono persone preposte al controllo affinchè ciò non accada…

Las Vegas è sopranominata Sin city per il gioco d’azzardo, ma la prostituzione è illegale sebbene ovunque offrano servizi di vari livelli distribuendo volantini, riviste e biglietti…

WEDDING CHAPELS

La città di Las Vegas è anche la capitale dei matrimoni con poche formalità. Ci sono una miriade di Wedding Chapels di varie fedi religiose, che offrono pacchetti tutto compreso (volo, hotel, cerimonia, abiti, fiori).

Quando ci si sposa in Nevada il matrimonio è riconosciuto anche in Italia purchè venga trascritto nei registri italiani, una volta rientrati.

LA STORIA DI LAS VEGAS

Un tempo l’area dove si trova Las Vegas era umida e paludosa. Con i successivi cambiamenti climatici, le zone desertiche avanzarono, lasciando soltanto delle sporadiche oasi vedi.

Gli indiani furono i primi a popolare queste terre, ma dal 19° secolo, arrivarono i coloni dal Messico in cerca di una nuova via commerciale da tracciare verso la California.

Le nuove popolazioni chiamarono subito la località “Las Vegas” in spagnolo “prati”, per le sorgenti e le aree verdeggiati delle vallate. Nel secolo successivo, furono i Mormoni ad attraversare il Nevada allo scopo di espandere la loro fede religiosa. Vi si stabilirono per un periodo, cominciando anche a coltivare alberi da frutto, ma presto furono costretti ad abbandonare le terre perchè troppo aride.

Nel 1890 Las Vegas divenne nuovamente crocevia importante per la ferrovia, trovandosi in una posizione centralizzata fra Salt Lake City nello Utah, Los Angeles in California e San Pedro in Messico.

La cittadina si popolò di lavoratori delle ferrovie e di allevatori, trasformandosi in una città di frontiera, che viveva ai limiti della legalità. Saloons, sale gioco, prostituzione e contrabbando trovarono terreno fertile, ma nel 1910 il Nevada mise al bando il gioco d’azzardo.

Ciò non frenò l’arrivo di mafiosi e gangster provenienti dalla East Coast. Nel 1931, una nuova liberalizzazione del gioco d’azzardo, e la costruzione dalla Hoover Dam, il grande bacino artificiale, attirò sempre più lavoratori. I malavitosi ne approfittarono fin da subito fondando grandi case da gioco con showgirls, nella zona di Freemont Street, l’unica via lastricata.

Con lo scoppio della prima guerra mondiale il processo di sviluppo si arrestò momentaneamente. Tuttavia la vicina base militare di addestramento di Nellis Air Force Base, diede l’impulso alla costruzione di un grande albergo, El Rancho Vegas, sulla US 91, la strada principale, divenuta oggi la famosa Strip.

Negli anni 40′ fino agli anni ’60 molti di questi casino’ furono finanziati da proventi derivanti dalla prostituzione e spaccio di droghe. Sorsero i famosi The Sand, Sahara, Riviera e Il Flamingo.

Bugsy Siegel e Meyer Lansky furono i gangster e trafficanti più famosi del periodo, sebbene durarono poco, perchè vennero uccisi. Successivamente, molte sovvenzioni arrivarono anche da gruppi bancari, dalla chiesa mormone, e soprattutto dal bilionario Howard Hughes, che inaugurò un nuovo prospero periodo per la città di Las Vegas Riuscì addirittura a mettere all’angolo molti hotel casinò di proprietà della mafia che ormai stava perdendo potere.

Gli hotel casinò di Las Vegas diventarono sempre più grandi, ispirandosi a città famose o storiche, come il Mirage, New York New York, Paris, Venetian, e Luxor, rendendo Las Vegas unica al mondo.

LAS VEGAS AL CINEMA

Las Vegas è protagonista in molte serie televisive, prima fra tutte la famosa serie CSI. La città è location ideale di molti film, specie se si tratta di casinò, come l’omonimo film “Casinò” con Robert De Niro e Sharon Stone, “Ocean’s eleven” e Ocean’s thirteen” con George Clooney e Brad Pitt, “Rain man” con Dustin Hoffman e Tom Cruise. Appare spesso nei film che raccontano di “bravate” come “Notte da leoni” con Bradley Cooper, proprio per rimarcare la sua fama da perdizione.

DOVE SI TROVA LAS VEGAS

Las Vegas si trova nel deserto del Mojave, che è molto arido con poche precipitazioni e temperature altissime, anche oltre i 50 gradi.

Nonostante tutto, un forte spreco di acqua è visibile ovunque, con le mega fontane e attrazioni dei casino’…per questo è stata costruita la diga di Hoover che ha creato il lago Mead….il bacino artificiale più grande degli Stati Uniti.

LA STRIP DI LAS VEGAS

La Strip è una lunga strada sulla quale si affacciano i principali hotel casino’ famosi e conosciuti in tutto il mondo.

las vegas strip mappa
mappa della strip di las vegas

Molti casino’ sono collegati fra loro dalla monorotaia o da passaggi sotterranei. 

Gli hotel casino’ ospitano ristoranti, negozi, teatri, sale congresso, cinema, spettacoli come Le cirque du Soleil.

La periferia è formata da quartieri residenziali e molti pensionati americani vi si stabiliscono a frotte.

I CASINO’ DELLA STRIP

Strip Las Vegas
Strip Las Vegas

Molti sono i casino’ che si trovano su questa lunga strada, quasi sette km, di Las Vegas. Uno più fantasioso dell’altro, che cercano di attirare clienti con le loro mille luci colorate, architetture bizzare, spettacoli di vario genere. A distanza di tempo, sempre nuove costruzioni si sono aggiunte, rimpiazzando quelle più demode’. I più importanti Hotel casino’ sono quindi.

  • Il Bellagio richiama l’atmosfera delle Ville sul lago di Como. Nello spazio di fronte si trova una enorme fontana che a intervalli di tempo si esibisce in spettacolari coreografie acquatiche, di luce e di musica….L’hotel ospita lo spettacolo del Cirque du Soleil.
Bellagio di Las Vegas
Bellagio Las Vegas
  • Il Caesar’s Palace qui si esibisce Celine Dion, da anni, è richiama un’ambientazione dell’Antica Roma.
Caesar's Palace Las Vegas
Caesar’s Palace Las Vegas
  • Excalibur (dove alloggiavamo noi) ha l’aspetto di un fantastico castello medievale, con due torri laterali e in mezzo un sacco di tetti a cono.
Excalibur Casinò Las Vegas
Excalibur Casinò Las Vegas
  • Luxor riprende le forme di una piramide egiziana rivestita da vetrate nere. Un potente fascio di luce viene inviato dalla punta verso il cielo, visibile da km di distanza. L’interno richiama ambientazioni dell’Antico Egitto.
  • Mandalay Bay Resort è un gruppo di edifici con vetrate dorate, enormi piscine e fontane con giochi di luce e il tema dominante è quello tropicale e orientale.
  • MGM Grand Las Vegas vi si tengono mega concerti, incontri di boxe e il teatro dell’illusionista David Copperfield
  • New York New York formato da miniature di edifici di New York dove davanti campeggia una piccola Statua della Libertà. Una montagna russa costituisce una delle sue attrazioni esterne. Gli ambienti interni trasportano in mezzo ai quartieri newyorkesi con ristoranti e negozi.
New York New York casinò Las Vegas
New York New York casinò Las Vegas
  • Paris Las Vegas composto da un grattacielo in stile romantico accompagnato da una tour Eiffel e un Arco di Trionfo in miniatura.
Paris Las Vegas Casinò
Paris Las Vegas Casinò
  • Planet Hollywood Resort con stanze a tema su film o attori hollywoodiani.
Las Vegas Planet Hollywood
Las Vegas Planet Hollywood
  • Stratosphere si tratta di un’altissima torre panoramica, la più alta degli Stati Uniti, 350 metri di altitudine, e ospita in cima le montagne russe da brivido, specialmente di notte, quando sembra di cadere da quell’altezza.
  • Treasure Island il suo tema di fondo è l’isola del tesoro con tanto di galeone esterno in fase di affondamento, che a intervalli regolari, spara cannonate.
  • The Venetian richiama l’ambientazione di Venezia con canali d’acqua completi di gondole che si possono noleggiare. All’esterno si trova una riproduzione di Piazza San Marco e il suo campanile.
  • The Palazzo moderno e lussuoso in stile europeo.
  • The Mirage la sua attrazione esterna è un vulcano che erutta a intervalli regolari. All’interno l’atmosfera è quella di un’oasi di palme e foresta pluviale.
  • Il Flamingo fu costruito da gangster nel 1946 ed è uno dei più vecchi di Las Vegas, in uno stile art deco’.
Flamingo hotel casinò Las Vegas
Flamingo hotel casinò Las Vegas
  • Circus Circus richiama le atmosfere dei circhi tradizionali, con spettacoli a tema.
Entrata Circus Circus Las Vegas
Entrata Circus Circus Las Vegas

LA NOSTRA SERATA A LAS VEGAS

Dopo esserci riposati in hotel, eravamo pronti a buttarci nella notte infinita di Las Vegas. Nonostante fosse calata la sera, fuori l’aria era incandescente tanto ma mancare il respiro, soprattutto quando si usciva dagli edifici con l’aria condizionata a mille.

Per prima cosa, abbiamo cercato un bel posto dove cenare incappando in un’ottima steakouse che si affacciava direttamente sulla strip, così da  poter guardare il via vai della la gente.

Las Vegas spettacolo fontane
Las Vegas spettacolo fontane

Terminato di mangiare, ci siamo tuffati anche noi in mezzo alla mischia. C’era una folla tale, che a tratti, non si riusciva neppure a camminare, con il rischio di perdere i bambini, che non volevano saperne di dare la mano e stare vicini…Per metterli alla prova, ogni tanto Sandro ed io ci nascondevamo apposta, per vedere se prendevano paura e ubbidivano…

Siamo entrati praticamente in tutti quelli della strip su entrambi i lati della strada.

Sebbene stanchissimi, non abbiamo mollato per vedere bene Las Vegas By night. Anche i bambini hanno tenuto bott frastornati dalle luci e dagli spettacoli…

Siamo andati a dormire alle due di notte ancora elettrizzati per la bella serata…ci avremo pensato il giorno dopo a riprendere le forze…

gallery Las Vegas e Nevada!!

CONTINUA IL VIAGGIO!

INIZIO VIAGGIO

Please follow and like us:

Leave a Comment

Follow by Email
Instagram
RSS
error: Content is protected !!