New York arrivo nella grande mela

VIAGGIO E ARRIVO A NEW YORK CITY

Viaggio e arrivo a New York, cosa fare, dove andare, come arrivare, cosa vedere, guida e itinerario del viaggio on the road negli Stati Uniti…

 

comincia il viaggio New York!!

comincia il viaggio New England!!

New York gallery!!

New England gallery!!

VENEZIA – NEW YORK VOLO

VENERDI’ 21 settembre

Siamo partiti da Venezia con volo Air France e scalo a Parigi. Purtroppo abbiamo dovuto imbarcare anche il passeggino di Mattia così andare in giro per l’aeroporto è stato un po’ complicato. Abbiamo rimediato comunque con un carrellino per i bagagli a mano che disponeva di un cesto rialzato, sistemandolo dentro e fatto divertire e soprattutto stancare, viste le otto ore di volo che ci aspettavano…

Siamo anche partiti un’ora dopo rispetto all’orario fissato, così la compagnia aerea ci ha dato dei buoni per andare a bere qualcosa…

Finalmente ci siamo imbarcati, e ci hanno assegnato dei posti comodi vista la presenza di Mattia che ha praticamente dormito fino a destinazione.

ARRIVO NEGLI USA

Siamo arrivati all’aeroporto JFK di New York alle 19 ora locale,dove ci sono praticamente 6 ore in meno rispetto all’Italia.

Per entrare negli Stati Uniti è necessario  compilare on line il modello ESTA, ottenendo così l’autorizzazione.

Ritirati i bagagli senza disguidi, abbiamo preso un pullman che portava alla stazione centrale dei bus di New York, Port Authority. Questa è la soluzione  più economica per raggiungere Manhattan, il centro di New York.

MOTEL NEL NEW JERSEY

La stazione dei bus era talmente grande e distribuita su diversi livelli che ho avuto delle  serie difficoltà a capire dove dovevamo andare esattamente a fare i biglietti e a prendere il bus che andava nel New Jersey.

Già proprio nel New Jersey e non a New York abbiamo trovato l’hotel dove dormire per 6 notti.

Nella grande mela i prezzi erano alle stelle quando ho prenotato, un salasso…in fondo si trattava solamente di attraversare il fiume Hudson e in 20/30 minuti, a seconda del traffico, arrivavamo al nostro Super 8 Motel.

Nonostante il nome Motel, si trattava di una struttura nuova, ben tenuta e pulita e disponeva di  ogni confort.

Siamo arrivati in camera alle nove si sera completamente distrutti dalla stanchezza e dallo stress di questi spostamenti con bagagli e passeggino…almeno Mattia non ha fatto i capricci.

La camera disponeva anche di un frigorifero e un forno a microonde adatto per riscaldare i biberon di Mattia.

La mattina, la colazione  era compresa e bastava andare alla reception, dove era allestito un tavolo, per prendere quello che volevamo e portarcelo in camera.

La prima notte non sono riuscita a dormire molto, forse per il jetleg ma anche a causa delle varie spie luminose degli elettrodomestici presenti in camera.  Nel cuore della notte mi sono alzata per  coprire queste lucine con asciugamani e vestiti…. Anche la luminosità che filtrava dalle finestre e da sotto la porta mi irritavano così la nottata è stata un po’ agitata…solo per me naturalmente,  visto che Sandro e Mattia erano in piena fase rem!

Per fortuna, che come in ogni motel che si rispetti, c’erano due letti matrimoniali queen size ossia da una piazza e mezza…così i miei movimenti non li hanno minimamente disturbati.

continua il viaggio!!

comincia il viaggio New York!!

comincia il viaggio New England!!

New York gallery!!

New England gallery!!

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

error: Content is protected !!