Mount Rushmore South Dakota vista dal basso

SOUTH DAKOTA BADLANDS E BLACKHILLS

South Dakota, Badlands e Blackhills cosa vedere e dove andare,  itinerario di viaggio on the road…

INIZIO VIAGGIO

gallery South Dakota, Badlands e Black Hills!!

CHADRON-DEADWOOD               587 KM

LUNEDI’ 25 AGOSTO

South Dakota è lo stato che esploreremo oggi…dopo aver lasciato Denver e il Colorado!

La prima tappa è stata però al supermercato aperto h24 accanto al nostro motel per fare un po’ di spesa da lasciare in macchina per eventuali necessità come biscotti, acqua ecc.

Siccome c’era la possibilità di  mangiare all’interno del negozio ne abbiamo approfittato e fatto colazione praticamente in mezzo alle corsie…

Destinazione Badlands, per raggiungerle il viaggio è durato varie ore ma alla fine ne è valsa la pena perché le formazioni rocciose erano bellissime anche se la visita del parco è stata molto più impegnativa rispetto a quello che avevo pensato visto che poi abbiamo rallentato la tabella di marcia.

south dakota badlands
South Dakota badlands
south dakota badlands
South Dakota Badlands
badlands south dakota
Badlands south dakota
badlands south dakota
badlands south dakota
badlands south dakota
badlands south dakota
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

SOUTH DAKOTA

Lo stato del  South Dakota prende il nome dagli indiani Lakota. Le Badlands è un parco costituito dalle cosiddette Buttes ossia colline isolate con i lati inclinati e una cima piatta, da pinnacoli e guglie circondato da vaste praterie.

BADLANDS

Le Badlands sono state formate da forze geologiche di deposizione e erosione. I depositi di sedimenti sono iniziati 69 milioni di anni fa quando un antico mare si estendeva in tutto quello che è oggi la Grande Pianura.

Quando il mare si è ritirato i fiumi e le alluvioni hanno continuato a erodere e modellare il paesaggio e con il tempo tutto si estinguerà. Qui ci sono enormi accumuli fossili di mammiferi preistorici.

TESSERA DEI PARCHI AMERICANI

L’entrata ai parchi americani è a pagamento e se si ha intenzione di visitarne più di uno vale la pena fare la tessera annuale che costa circa 80 dollari è permette l’accesso di una macchina con tutti  i passeggeri.

Non è valida per i parchi gestiti direttamente dagli indiani come la Monument Valley e l’Antelope Canyon o altri. Una lista completa è on line per saperne di più.

Prima di raggiungere il famoso Monte Rushmore ci siamo fermati a mangiare qualcosa anche le ore erano completamente sfasate dato che erano le due del pomeriggio.

mount rushmote black hills
mount rushmore
mount rushmore south dakota
monte rushmore south dakota
mount rushmore south dakota
previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider

BLACK HILLS

Ci trovavamo nelle Black Hills chiamate così per la fitta vegetazione le faceva apparire le colline scure in lontananza. Anche se il loro nome significa colline in realtà si tratta di montagne alte anche duemila metri e sono sacre agli indiani Lakota.

Quando venne scoperto l’oro nel 1874 a seguito della spedizione di Custer le “colline vennero invase dai minatori e gli indiani vennero spostati nelle riserve.

MONTE RUSHMORE

Il Monte Rushmore è la famosa montagna con le facce dei quattro presidenti americani e il nome di colui che ha sovvenzionato la scultura. Venne iniziata nel 1927 da Guzman e più di 400 operai lo aiutarono.

La scultura è alta 18 metri e inizialmente i presidenti dovevano avere anche i busti ma i fondi erano pochi così si limitarono ai volti.

Ogni presidente raffigurato simboleggia qualcosa: George Washington la nascita della nazione, Thomas Jefferson la crescita, Theodore Roosvelt lo sviluppo e Abraham Lincoln la conservazione degli Stati Uniti.

Per visitare questa attrazione c’è un percorso ad anello in mezzo alla foresta con vari punti panoramici e varie tavole esplicative.

CUSTER STATE PARK

Da lì abbiamo attraversato il Custer State park famoso per i 1500 bisonti che scorrazzano liberi e dai quali meglio tenersi lontani perché pericolosi per certi versi anche se mentre passavamo con la macchina lentamente ci sfioravano incuriositi.

custer state park
bisonti in south dakota

In mezzo a loro c’erano pure dei muli.

begging burros
custer state park mulo

E’ stata un’esperienza incredibile specialmente per i bambini vedere dei bestioni così enormi e così vicini. In un certo senso facevano pure tenerezza…ma mi fermo qui non vorrei spronare qualcuno ad accarezzarli…visto che la tentazione sarebbe stata anche quella….

Prima del loro sterminio in Nordamerica vivevano 70 milioni di esemplari  di bisonti ma in poco più di un secolo si sono ridotti drasticamente. 

I muli presenti nel parco si chiamano anche Begging burros perché elemosinano cibo dai passanti…

È possibile effettuare diversi circuiti automobilistici in questo parco che meriterebbe più tempo per essere scoperto; vi sono punti molto suggestivi con tunnel scavati nella roccia e formazioni rocciose  attorno a dei laghetti.

CRAZY MEMORIAL

Bisognava andare avanti perché era veramente tardi e dovevamo andare a vedere anche il Crazy Memorial il memoriale agli indiani scavato anch’esso nella montagna di dimensioni ancora più grandi ma ancora in fase di lavorazione.

crazy horse memorial south dakota
south dakota crazy horse

 

Vista l’ora non è stato possibile visitarlo da vicino perché occorreva prendere un autobus che portava direttamente alla terrazza panoramica in cima alla montagna proprio di fronte al volto del capo indiano Cavallo Pazzo, l’ultimo Sioux sul dorso del suo cavallo.

Quando sarà terminata questa opera sarà alta 170 metri.

Non volevamo rischiare di arrivare a nostro motel già prenotato a Deadwood con il buio. È meglio guidare sempre con la luce del sole, di notte potrebbero sbucare animali all’improvviso o succedere di peggio.

DEADWOOD

Della famosa cittadina di Deadwood devo dire che siamo rimasti un po’ delusi. È più la fama del luogo che quello che c’è ancora. Era rinomata per essere molto pericolosa nel 1780 al tempo della corsa all’oro. Qui infatti c’erano molti saloons e bordelli pieni di brutti ceffi che giocavano d’azzardo e bevevano.

Famosi personaggi del luogo sono stati Calamity Jane e Wild Bill Hickoc. Al giorno d’oggi il gioco d’azzardo è ancora molto presente con sale di slot machines come nel ristorante dove abbiamo mangiato.

CONTINUA IL VIAGGIO!

INIZIO VIAGGIO

gallery South Dakota, Badlands e Black Hills!!

Please follow and like us:
error

Leave a Comment

error: Content is protected !!