Museo Marittimo di San Francisco

MUSEO MARITTIMO DI SAN FRANCISCO COSA VEDERE

Museo marittimo di San Francisco, o Maritime Museum cosa vedere, dove andare, cosa fare, visita e informazioni su questa istituzione della città.

comincia il viaggio Stati Uniti occidentali!!

gallery Stati Uniti occidentali!!

Lungo il waterfront di San Francisco, vicino al Fisherman’s Wharf e il Pier 39, si trova anche il museo marittimo, che include l’Hyde Street Pier, dove sono ormeggiate barche storiche, il Bathhouse Building, una biblioteca e l’Aquatic Park History District.

BATHHOUSE BUILDING

Il museo marittimo vero e proprio è ospitato nel Bathhouse, un vecchio stabilimento balneare, del periodo art-deco. Lo stile archiettonico richiama le forme di un transatlantico, con finestre a oblò e rifiniture navali.

Anche l’interno dell’edificio non è da meno con i suoi meravigliosi murales colorati del 1930 che vivacizzano l’ambiente con scene di un mondo sottomarino. Durante la seconda guerra mondiale la struttura è stata occupata dalle forze militari, per poi diventare il museo attuale nel 1951.

All’interno sono in mostra modellini di imbarcazioni di vari generi e oggetti marinari. E’ possibile salire sulla terrazza panoramica dalla quale ammirare tutta la baia e le strade circostanti.

VISITOR’S CENTER

La storia marittima di San Francisco viene raccontata nel Visitor Center, sulla Jefferson Street all’angolo dell’Hyde Street, di fronte all’Hyde Street Pier.

Qui si possono vedere da vicino le particolari lenti Fresnel utilizzate nei fari. La struttura in ottone in mostra incorpora centinaia di queste lenti con prismi ottici.

Il museo è interattivo e racconta le storie dei primi viaggi oceanici, le scoperte e le diverse culture.

Il Visitor’s Center fa parte di un vecchio edificio in mattoni del 1908, usato in passato per l’inscatolamento del pesce, che è oggi monumento nazionale.

HYDE STREET PIER

L’Hyde Street Pier è il molo delle navi storiche, che fanno parte del museo marittimo. Qui sono in mostra golette, velieri e rimorchiatori restaurati, su alcuni è possibile salire a bordo e scoprire i loro segreti, il tutto acquistando un unico biglietto direttamente sul molo.

IL VELIERO BALCLUTHA

Questo veliero, chiamato anche Star of Alaska o Pacific Queen, risale al 1886 e fu costruito in Scozia.

Il suo utilizzo fu perlopiù per scopi commerciali, come per il trasposto di legname, salmone, grano, carbone, riso, a seconda delle sue rotte in tutto il mondo.

Proprio per essere stato venduto varie volte, il suo nome è via via cambiato. Con il nome di Pacific Queen, il veliero è apparso anche nel film “La tragedia del Bounty” del 1937 con Clark Gable.

Da allora l’imbarcazione venne esibita dapprima come nave pirata, fino a quando, nel 1954, il Museo Marittimo di San Francisco la restaurò e la mise in mostra dove si trova ora, diventando in questo modo un monumento nazionale.

IL RIMORCHIATORE HERCULES

Il rimorchiatore Hercules è una nave a vapore del 1907 e fu costruita nel New Jersey. Assieme a un’altro rimorchiatore gemello, il “Golia”, ha operato nello stretto di Magellano, per aiutare i velieri ad entrare nei porti o in alto mare.

Nel 1924 fu acquistato dalla Western Pacific Railroad, la ferrovia americana, per fare da spola nella baia di San Francisco, e restò in funzione fino al 1961.

Dichiarato monumento storico nazionale, l’Hercules è oggi parte del Museo Marittimo di San Francisco, per cui è possibile visitarlo sul molo di HydeStreet Pier.

Una curiosità riguarda la famosa serie televisiva britannica dei cartoni animati “Tugs“, che si basa proprio sulle storie del rimorchiatore Hercules di San Francisco.

LA GOLETTA ALMA

Questa goletta, costruita nel 1891, si caratterizza per il suo scafo piatto, che le permetteva di navigare nelle basse acque della baia.

Fu utilizzata principalmente per il trasporto di merci come foraggio, legname e sale. Nel 1926, tuttavia, l’imbarcazione venne equipaggiata con un motore a gasolio, e ciò la fece diventare una goletta adibita alla pesca delle ostriche, fino al 1957.

La goletta Alma è l’unica rimasta negli Stati Uniti, per cui è diventata un monumento nazionale ed è possibile ammirarla al museo marittimo di San Francisco sul molo di Hyde Street Pier.

RIMORCHIATORE A PALE EPPLETON HALL

Questo rimorchiatore a pale, costruito in Inghilterra nel 1914, è uno dei due unici esemplari rimasti al mondo.

Fu utilizzato per guidare e rimorchiare le grandi navi di carbone e i velieri quando dovevano entrare nei porti.

Nel 1979, venne acquistato dal museo marittimo di San Francisco, prima della sua completa demolizione, che lo restaurò per esporlo sull’Hyde Street Pier di San Francisco.

LA GOLETTA C.A. THAYER

Questo veliero, costruito nel 1895 in California, fu dapprima utilizzato per il trasporto del legname lungo la costa del Pacifico. Con l’aggiunta di un motore a vapore, venne convertito nella pesca dei salmoni in Alaska, trasportando il pescato fino a San Francisco.

Dopo un periodo di commerci di legname con l’Australia, dalla quale tornava indietro con carichi di carbone, nella seconda guerra mondiale venne adibita per scopi militari. Restò poi in attività, fino al 1950, per la pesca del merluzzo.

Questo veliero, ormeggiato all’Hyde Street Pier, è ora una nave museo e fa parte del San Francisco Maritime Museum.

AQUATIC PARK

Aquatic Park museo marittimo San Francisco baia
Aquatic Park Museo marittimo San Francisco baia

Inaugurato nel 1939, l’Aquatic Park costituisce il lungomare di questo tratto di costa di San Francisco. Si tratta di un’insenatura con una bella spiaggia e il parco sul quale si affaccia il Bathhouse Building.

In questa area verde è possibile vedere uno dei capolinea dei famosi Cable Cars di San Francisco, in questo caso quello della linea Powell e Hyde street.

AQUATIC PARK PIER

Prima ancora dell’Aquatic Park, nel 1929, venne costruito un molo quasi circolare, per proteggere questa insenatura dalle correnti della baia.

Si tratta dell’Aquatic Park Pier, o Municipal Pier, con lampioni e panchine in cemento sistemate su  tutto il percorso, fino alla punta arrotondata, dalla quale ammirare il panorama a 360 gradi sulla baia e la città.

Questo molo pedonale, lungo quasi 500 metri, purtroppo è in una fase di degrado, e attualmente si sta cercanod di raccogliere fondi per ristrutturarlo prima che sia troppo tardi.

Il tempo e le varie vicende storiche hanno segnato il suo destino. Il molo venne fra l’altro utilizzato durante la seconda guerra mondiale dalle truppe militari.

Subì inoltre dei danni a causa di imbarcazioni che vi finirono addosso. Un grave episodio accadde ad esempio nel 1953, quando un veliero si schiantò sopra per la fitta nebbia che incombeva nella baia.

vedi Pier 39 San Francisco!!

Baia di San Francisco!!

Golden Gate Bridge!!

continua il viaggio Stati Uniti occidentali!!

gallery Stati Uniti occidentali!!

 

Please follow and like us:

Leave a Comment