Pennsylvania Amish mercato Lancaster

PENNSYLVANIA E GLI AMISH COSA VEDERE

Pennsylvania e gli Amish, cosa vedere, dove andare, cosa fare viaggio on the road nella east coast degli Stati Uniti…

comincia il viaggio East Coast!!

New York!!

New England!!

Lasciata Baltimora, un po’ troppo in fretta a causa del poco tempo a disposizione, ci siamo diretti verso la Pennsylvania. Quando si pensa a questo stato due sono le cose che vengono subito in mente: Philadelphia e gli Amish….

PENNSYLVANIA LA STORIA

Il soprannome della Pennsylvania è Keystone State, chiave di volta, questo perchè   molte vicende storiche americane sono accadute proprio qui, fra cui la stesura della Dichiarazione di Indipendenza americana, firmata a Philadelphia.

La forma di questo vasto stato è praticamente rettangolare, poichè i confini sono costituiti da linee rette tracciate sulle mappe del tempo. L’unico lato irregolare è quello orientale dove il fiume Delaware, con il suo percorso tortuoso, separa la Pennsylvania dal New Jersey e dallo stato di New York.

Come in ogni luogo degli Stati Uniti, anche in queste terre furono le tribù indiane le prime ad abitarle. Tuttavia, con l’arrivo dei coloni europei, prima olandesi e poi inglesi, i nativi americani dovettero spostarsi, e il territorio, dal 1681, si chiamò Pennsylvania.

WILLIAM PENN IL FONDATORE

Pennsylvania significa “bosco di Penn” dal nome del colono inglese al quale l’Inghilterra concesse questi territori per popolarli.

William Penn, che era un filosofo ed esploratore, accettò l’incarico di fondare una colonia in questi nuovi territori, soprattutto per sfuggire a un clima ostile e repressivo dovuto alla sua fede religiosa.

QUACCHERI

Penn era un quacchero, di fede protestante puritana, basata su idee rivoluzionarie. Tale religione oltre a non riconoscere una gerarchia ecclesiastica, si oppone alla guerra e alla violenza, persevera un rigore morale, sostiene l’egualitarismo e non ammette la fedeltà a un sovrano.

Questo esploratore accettò quindi subito la proposta ed emigrò accompagnato da altri seguaci di questa congregazione che fondarono le prime comunità quacchere degli Stati Uniti.

Seguendo i suoi ideali di tolleranza religiosa e instaurando un governo democratico, ben presto arrivarono genti di altre fedi anche dal nord Europa e soprattutto dalla Germania.

DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA AMERICANA

La Pennsylvania, come le altre colonie inglesi, a causa delle continue vessazioni economiche imposte dalla madrepatria, ben presto si ribellò.

Grazie l’alleanza delle varie colonie, dopo lunghe lotte e rappresaglie, nel 1776, venne sancita  la Dichiarazione di indipendenza e scritta la Costituzione americana a Philadelphia.

Nella sua storia, per un decennio, Philadelphia fu anche la capitale degli Stati Uniti, ciò in attesa  di portare a termine la costruzione della casa bianca e del Campidoglio di Washington.

BATTAGLIA DI GETTYSBURG

Lo stato della Pennsylvania fu tuttavia teatro di un altro evento storico accaduto nel 1863: la famosa battaglia di Gettysburg, durante la guerra di seccessione.

A Gettysburg, le forze dell’unione, nordiste, bloccarono l’avanzata dell’esercito sudista, favorevole alla schiavitù, che rappresentò una vera e propria svolta sull’esito di questa guerra civile che durò per quattro anni.

DUTCH COUNTRY IN PENNSYLVANIA

Per raggiungere il cuore della comunità amish, stanziata in Pennsylvania, il nostro tragitto ha subito una deviazione non da poco, visto che la tappa successiva sarà  Philadelphia…così molte ore sono trascorse in macchina…e molte visite sono state superficiali….

Ad ogni modo abbiamo raggiunto la contea di Lancaster o Pennsylvania Dutch Country, così chiamata per le numerose comunità religiose, arrivate dai paesi europei di lingua anglosassone. Oltre 25 gruppi religiosi convivono differenziandosi fra loro da piccole sfumature sull’interpretazione della Bibbia.

AMISH O PLAIN PEOPLE

In realtà, gli Amish non sono i discendenti dei quaccheri di William Penn, bensì di un gruppo religioso fondato in Svizzera dal vescovo Jacob Ammann. Arrivarono in Pennsylvania come i quaccheri, proprio per le maggiori libertà di culto che offriva lo stato a quel tempo.

Come i Mennoniti e le altre congregazioni religiose, gli Amish sono chiamati anche Plain People, gente semplice, e cercano di vivere isolati nelle loro comunità, lontani dalle guerre, dal consumismo, e dagli altri sistemi sociali.

La volontà di condurre un’esistenza semplice e lavorare come al tempo dei loro padri, porta gli Amish a considerare la famiglia, la fattoria e la fede i punti fondamentali per la loro vita.

Secondo il loro credo, essere a contatto con la realtà che li circonda, potrebbe allontanarli da Dio e distruggere le loro comunità e il loro sistema di vita.

RIFIUTO DELLA MODERNITA’

I gruppi religiosi più rigorosi rifiutano ancora l’elettricità e l’uso del telefono e utilizzano i cavali e i muli per il lavoro nei campi e addirittura per gli spostamenti. Non è raro vedere quindi sulle strade di campagna calessi e carrozze, o Buggies, trainati da questi animali.

Alcune comunità amish, tuttavia, possono utilizzare oggetti moderni quando questi si rivelino apportare dei benefici economici, come l’utilizzo di moderne stufe a legna, fili per cucire più resistenti, o l’uso della corrente elettrica, prodotta da generatori a gasolio, per la conservazione dei loro prodotti caseari.

ORDNUNG LE REGOLE DEGLI AMISH

La vita degli Amish è regolata dal cosiddetto Ordnung, un codice che stabilisce come vivere e comportarsi in ogni momento della giornata.

Gli Amish quindi si distinguono per il loro abbigliamento semplice, funzionale e privo di ornamenti, questo per non esprimere una certa vanità.

Gli uomini portano il cappello in paglia e abiti scuri, mentre le donne, vestiti con maniche lunghe e grembiuli e una cuffietta in testa.

Al momento del matrimonio, gli uomini si fanno crescere la barba, ma non i baffi, che per loro simboleggiano uno stile di vita militare; le donne invece portano i capelli lunghi che non tagliano mai.

La comunità amish è conservatrice e il ruolo della donna  è posto in secondo piano rispetto a quello dell’uomo. Devono sottostare alle regole prima del padre e poi del marito, che decidono per tutta la famiglia.

CULTURA AMISH

Uno dei valori su cui si basa la comunità Amish è l’aiuto reciproco, e spesso vengono raccolti fondi per sostenere proprio le famiglie in difficoltà.

Per l’alto tasso di natalità, quasi sette figli in media a famiglia, la comunità amish è in aumento. Sebbene sia data la possibilità, ai ragazzi di 16 anni, di scegliere liberamente se restare o abbandonare la comunità, la maggioranza decide di rimanere.

Questo periodo in particolare si chiama Rumspringa, è un rito di passaggio che serve agli adolescenti per capire se vogliono o meno integrarsi nella società esterna.

Ecco spiegato anche il motivo per cui il battesimo non avviene da piccoli ma a questo stadio della vita, quando i ragazzi sono più consapevoli delle loro scelte.

PATCHWORK E QUILTING

Oltre ad occuparsi della casa, le donne realizzano coperte cucite a mano, la hand-made quilt, che è anche un’occasione per socializzare assieme. Non è raro quindi, girovagare per i mercati e imbattersi in queste magnifiche creazioni, dai vivaci disegni e colori tipici.

Assieme a trapunte e coperte, le donne amish realizzano anche pannelli decorativi da appendere alle pareti, i wall-hanging’ quilts. Naturalmente essendo fatti a mano i costi possono variare dalle centinaia alle migliaia di dollari.

Il patchwork consiste nel cucire assieme vari pezzetti di stoffe che formano un disegno geometrico o fantasioso.  Le coperte e i pannelli sono costituiti da tre strati: il Top, quello superiore, con la vera e propria fantasia cucita, il Bating, quello intermedio dell’imbottitura, e il Backing, praticamente il retro del manufatto che è neutro.

Affinchè tutti gli strati stiano assieme si utilizza la tecnica del Quilting, una trapuntatura che può a sua volta essere decorativa.

VISITA DI LANCASTER

Nel nostro viaggio, la meta è stata Lancaster, il capoluogo della Pennsylvania Dutch Country. Questa cittadina vanta il curioso primato di essere stata la capitale degli Stati Uniti per un giorno. Durante la rivoluzione americana infatti, il congresso si era spostato qui da Philadelphia a causa dell’arrivo delle truppe inglesi.

Lancaster Pennsylvania central market amish
Lancaster Pennsylvania central market amish

Vista l’ora tarda, ci siamo affrettati a raggiungere il mercato centrale. Ospitato in un edificio in mattoni rossi, questo è il più antico mercato americano dei contadini.

Pennsylvania Lancaster mercato amish
Pennsylvania Lancaster mercato amish

All’interno, banchi pieni di frutta e verdura biologica e cibi tipici, come i pretzels, dolci o salati, conserve e marmellate la fanno da padrone. Ma il reparto dell’artigianato è sicuramente quello che attrae maggiormente i visitatori.

Pennsylvania Amish mercato Lancaster
Pennsylvania Amish mercato Lancaster

Qui finalmente è possibile osservare da vicino le creazioni in patchwork multicolori, una più bella dell’altra, e soprattutto “sbirciare” gli Amish nei loro costumi tradizionali con cuffie e cappelli.

 

Pennsylvania Lancaster mercato amish Patchwork
Pennsylvania Lancaster mercato amish patchwork

A tal proposito, è da sottolineare che agli Amish non piace essere fotografati direttamente facendoli mettere in posa, perchè sarebbe contrario alla loro religione. E’ tuttavia possibile farlo se sono ripresi casualmente.

PONTI COPERTI DI LANCASTER COUNTY

Anche in Pennsylvania, come nel New England, si trovano ben 219 ponti coperti in legno, costruiti tutti verso la metà del 1800 e proprio nella Lancaster County ce ne sono 25.

Lo scopo della copertura era quella di proteggere il ponte in legno dalle intemperie, che altrimenti sarebbe durato soltanto una decina di anni o poco più .

Con il tempo sono diventati delle attrazioni e per questo specifici itinerari conducono alla loro scoperta in mezzo a meravigliosi panorami naturali.

ATTRAZIONI AMISH

Oltre ai mercati e ai negozi adibiti direttamente nelle abitazioni degli Amish è possibile scoprire meglio le tradizioni di questa comunità, andando a visitare varie attrazioni dislocate nei dintorni di Lancaster.

THE AMISH VILLAGE

La visita guidata in un’autentica fattoria amish, del 1840, comprende una passeggiata con il tipico calesse amish, attraverso la campagna, percorrendo strade secondarie.

A completare il giro, il vicino villaggio costituito da vari edifici in legno dipinti di bianco, nei quali è possibile entrare, come ad esempio la scuola, la chiesa e laboratori artigianali. Grazie all’accompagnatore si apprendono le tradizioni, le abitudini di vita, la religione e la storia degli Amish.

LANDIS VALLEY VILLAGE & FARM MUSEUM

Gli edifici che compongono questo museo all’aperto, riguardano le comunità di origine tedesca. Le costruzioni  sono circa una quarantina e sono raggiungibili anche con le tipiche carrozze. Guide in costume accompagnano i visitatori alla scoperta del folklore e speciali laboratori insegnano a lavorare la terracotta, la lana, il ferro, la paglia, il legno e molto altro.

AMISH COUNTRY BUGGY RIDES

Corse in carrozza trainate dai cavalli nella campagna sono sicuramente un modo alternativo per immergersi nei paesaggi rurali degli Amish. Ammirare il lavoro nei campi dei contadini, le fattorie e le latterie, le distese di colture di segale, tabacco, mais, regala momenti di puro relax e sensazioni di un tempo perduto.

WITNESS IL TESTIMONE

Uno dei film più noti relativi alla comunità Amish è il thriller “Witness-Il testimone”, del 1985, con Harrison Ford e Kelly McGillis. La storia narra della protezione del piccolo amish, testimone oculare di un omicidio. Il detective incaricato a proteggere lui e la madre, ferito a sua volta, è costretto a nasconderli nel villaggio amish e sottostare alle regole severe e austere della comunità.

Prima di lasciare Lancaster, ho visitato anche l’attiguo museo con esposizioni di coperte e pannelli in patchwork, veramente molto interessante.

continua il viaggio!!

New York viaggio!!

New England viaggio!!

East Coast comincia il viaggio!!

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Leave a Comment

Follow by Email
Instagram
RSS
error: Content is protected !!